Marco Gregoretti

LA SIGNORA DINI, OVVERO LADY COSTA RICA

LA SIGNORA DINI, OVVERO LADY COSTA RICA
  • Testata            Panorama
  • Data Pubbl.     12/02/1998
  • Numero           0006
  • Numero Pag.   63
  • Sezione            ATTUALITA’
  • Occhiello         POLEMICHE AFFARI O NON AFFARI?
  • Titolo  IL MINISTRO, I CARAIBI E LE FERIE PERICOLOSE
  • Autore Marco Gregoretti
  • Testo

Quel giorno, il 15 agosto 1996, a Providenciales, paradiso caraibico (e fiscale), Donatella Dini, vedova di Renzo Zingone e imprenditrice a capo del gruppo Zeta, e suo marito Lamberto, ministro degli Esteri, passeggiavano sulla spiaggia. L’ unica raccomandazione che il fotografo, lì per caso, ricorda di aver ricevuto dal ministro fu: “Non fotografi mia moglie”. Chissà perché. Il fotoreporter scattò ugualmente, da lontano, e Panorama ora mostra la coppia a passeggio su quella spiaggia al centro delle polemiche. Providenciales è nell’ arcipelago Turks & Caicos di cui fa parte Dellis Cay. Secondo il Corriere della sera, dopo alcune visite anche in compagnia del marito, lady Dini avrebbe ottenuto dal governo il permesso di costruire a Dellis Cay un albergo e svariate ville per miliardari. L’ articolo ha provocato un’ interrogazione parlamentare di An e una reazione dei legali della signora Dini che si riservano “di agire per il risarcimento dei danni derivanti da un testo i cui contenuti costituiscono una rappresentazione malevola dei fatti”. Il ministro degli Esteri ora diffida chiunque dal mettere in relazione la sua presenza a Providenciales con motivi diversi da una vacanza. Non è la prima volta che Donatella Dini è al centro delle cronache. Nel 1996 un figlio di primo letto di Renzo Zingone reclamò irregolarità testamentarie; David Monti, il magistrato di Phoney Money, la sentì come teste sui suoi rapporti con Alvaro Robelo, ex ambasciatore del Nicaragua in Italia e fondatore del partito Arriba Nicaragua; infine Giorgio Rocco, commercialista della signora e console onorario del Costa Rica, proprio a fine estate ‘ 96 ricevette un avviso di garanzia dai magistrati di La Spezia che indagavano su Pierfrancesco Pacini Battaglia e si dimise da consigliere d’ amministrazione dell’ Eni. Insomma, sempre seccature per Lady Costa Rica.

 
facebooktwitter