Marco Gregoretti

Mostro di Firenze: C’è un mostro dietro il mostro

Un poliziotto sa che un uomo pagava i compagni di merende

Mostro di Firenze: C’è un mostro dietro il mostro

Mostro di Firenze: Pietro Pacciani sparava. Mario Vanni tagliava. Giancarlo Lotti, supertestimone, era il palo. Tutto vero. Ma, a Firenze, un uomo misterioso e potente, pagava i compagni di merende. Un poliziotto tenace sa chi è. Hanno provato a fermarlo. GQ riapre il caso. Mostro di Firenze GQ pag1Mostro di Firenze GQ pag2Mostro di Firenze GQ pag3Mostro di Firenze GQ pag4
facebooktwitter